Terzo Grado – La magia delle cose perse e ritrovate

Rubrica dedicata alle mie scoperte delle ultime settimane, nuove uscite e non. Ecco quali sono le storie che mi sono piaciute di più!

Rubrica dedicata alle mie scoperte delle ultime settimane, nuove uscite e non. Ecco quali sono le storie che mi sono piaciute di più!

11015198_716300178480579_7745707996449601954_nEccoci con un nuovo appuntamento con “Terzo Grado!”

Avete presente quelle storie che vi fanno sorridere, emozionare, piangere di gioia senza un vero motivo. Questa sembra essere proprio una di queste storie.

Il libro che vi presento oggi, è uscito la settimana scorsa, parla di una bimba di 7 anni, Millie, che possiede degli stivali molto particolari, grazie ai quali può affrontare il mondo e le proprie paure!

E’ una bambina curiosa e non si lascia sfuggire niente. Millie nota subito il signor Karl, un anziano che ha lo sguardo perso nel vuoto e che scrive le parole in aria ricordando sua moglie. Millie si fida subito di lui e la corazza di diffidenza che Karl si è costruito intorno si scioglie grazie agli occhi sperduti e sinceri della bambina. Anche Agatha che non esce più di casa, dopo la morte del marito viene attratta inspiegabilmente da Millie e Karl.

Millie ha il dono unico di raggiungere il cuore delle persone. Perché il suo sorriso ingenuo e solare è capace di portare la felicità.

  • Cosa mi ha colpito? La gioia che traspare dalla trama di questa storia.
  • La trama merita? Credo proprio di si! Mi piacerebbe leggerlo!
  • Genere? Narrativa Contemporanea
  • Autrice? Mai sentita!
  • Quando è uscito e da chi è stato pubblicato? 21 Maggio 2015 dalla casa editrice Garzanti
  • Economico? 14.90 € Non troppo.
  • Troppo pesante da portare in giro? 300 Pagine.. Comodo da portare in borsa.
Conoscete questo libro o l’autrice? Lo leggereste?

 

Interviste / ,

Informazioni su Ale

Aspirante Ingegnere di 23 anni, "salsera" di notte, lettrice e blogger nel tempo libero che diminuisce esponenzialmente. Odio i canditi, la cannella e il cocco. Odio le persone poco precise e quelle perennemente in ritardo. Amo la puntualità e il silenzio, la Nutella e la Cheesecake. Scrivo per necessità, non sempre le parole riescono a stare dentro a lungo.