Il regno dell’acqua di Laura Rocca – Le cronistorie degli elementi #5

 Buongiorno! Eccomi qui a parlarvi del quinto libro della serie le cronistorie degli elementi. Laura Rocca è quasi arrivata alla fine di questa saga, manca solo l’ultimo capitolo in arrivo nel 2018.

Per chi ha seguito la serie, sapete che Celine dopo aver attraversato i primi tre regni, si ritrova nell’ultimo, pronta a liberare lo specchio del regno dell’acqua e aprire il portale che permetterà il passaggio diretto con la capitale.

In questo nuovo capitolo, Celine deve fare i conti con un regno molto più invaso dal male rispetto ai precedenti. Qui le forze del male hanno avuto più tempo per distruggere e prendere possesso del regno. Per fortuna il castello e una parte del villaggio sono rimasti al sicuro sotto la protezione.

Così come nei libri precedenti, anche qui incontriamo qualche nuovo personaggio, e nello stesso tempo conosciamo meglio qualcuno di quelli vecchi, questa volta è il turno di Lonn, un ragazzo tormentato dal suo passato.

Nel regno dell’acqua, sono diversi i problemi con cui i protagonisti devono fare i conti. Aidan continua a combattere con l’altra parte di se stesso, Celine cerca inutilmente di aiutarlo in questa battaglia. Finalmente vediamo Aidan, prendere in mano la situazione, non è più un personaggio messo in disparte, iniziamo a conoscere tutte le sfaccettature della sua storia.

Il tema del doppio è molto presente in questo libro, perché come dice l’autrice non si può essere una sola cosa, ma siamo noi a scegliere chi vogliamo essere.

Un libro di quasi 600 pagine che si legge in pochi giorni! Una storia che ormai volge al termine. Conosciamo bene tutti i personaggi, abbiamo riso, pianto per ogni avvenimento successo. Devo dire che fra i 5 libri letti questo è quello che mi è piaciuto di meno, in alcuni punti l’introspezione dei personaggi secondari hanno rallentato la lettura, in altri le continue riunioni con il consiglio e la mancanza di scontri hanno reso la storia meno avvincente.

Il Consiglio, infatti, continua a mettere i bastoni fra le ruote a Celine. Alcuni di loro non sono contenti dell’operato della regina. Ma la ragazza ha i suoi motivi e conoscendo il volere degli spiriti agisce di conseguenza, e ogni cosa deve essere rivelata la momento giusto.

Ora, immaginate di avere per le mani un potere enorme. Qualcosa che potrebbe risolvere tutti i problemi del mondo, senza nessuna fatica. Ma usarla non sarebbe moralmente giusto, perché chi vi ha dato quel potere, ve lo ha affidato perché crede che farete sempre la cosa giusta. Come vi comportereste?

Arriva un momento che bisogna scegliere se essere degli eroi per qualcuno o sacrificarsi per il bene comune.

Gli altri libri della saga:

Il mondo che non vedi di Laura Rocca – Recensione

Il regno dell’aria – Le cronistorie degli elementi #2 di Laura Rocca – Recensione

Il regno del fuoco #3 di Laura Rocca – Recensione

Il regno della terra #4 di Laura Rocca – Recensione

Precedente Player One di Ernest Cline Successivo La città & la città di China Miéville

Lascia un commento