New York Accademy – Recensione Film

Era da un po’ di tempo che avevo voglia di vedere un bel film. Ultimamente, se non sono abbastanza coinvolgenti, mi addormento e addio!
Però c’è un genere di film che mi attira particolarmente, mi piacciono quelle commedie leggere, un po’ drammatiche, in cui dopo varie peripezie per raggiungere gli obbiettivi, finiscono con un bel “E vissero felici e contenti”. Insomma adoro le storie a lieto fine, da guardare senza troppo impegno, spaparanzati sul divano! 🙂

new_york_academy_2016Per questo ho scelto

new york accademy!

Ruby Adams è una ballerina originaria del Midwest che ha vinto una borsa di studio per una famosa scuola di danza e musica di New York. Anche la sua compagna di stanza ha ricevuto la stessa borsa di studio e insieme devono cercare di mantenerla, impegnandosi al massimo.

Sono entrambe bravissime nella danza classica, ma Ruby ha delle evidenti carenze in danza moderna.

Nei suoi primi giorni a New York incontra Johnnie Blackwell, un musicista britannico che suona il violino nei tunnel della metropolitana per racimolare qualche soldo.

Il loro incontro è del tutto inaspettato, ma Johnnie alza subito un muro intorno a sé, e per Ruby diventa sempre più difficile riuscire a comprenderlo.

Il mondo di Ruby è classico e disciplinato mentre quello di Johnnie è fatto di improvvisazione e regole di strada.

Non aspettatevi niente di troppo originale dalla trama di questo film, è praticamente uguale a tutti gli altri film che avete visto sul ballo e sulle Crew di strada.

La particolarità, questa volta, sta nel violino. E’ lui il protagonista di questa storia. Finora in questi film, l’elemento principale era il ballo, due ballerini con due stili diversi e una crew in mezzo. In questo caso, invece, l’argomento principale sono gli archi e la danza.

Johnnie e Ruby vi ipnotizzeranno con un violino strepitoso e un’interpretazione con i fiocchi.

Entrambi si allontanano dai classicismi, scoprono un modo moderno di suonare il violino e di interpretare la stessa musica ricca di passione anche con la danza.

Se avete visto “Step up” e simili non potete perdervi questo nuovo fillm tutto Americano! 🙂

 

Recensioni

Informazioni su Ale

Aspirante Ingegnere di 24 anni, lettrice e blogger nel tempo libero che diminuisce esponenzialmente. Odio i canditi, la cannella e il cocco. Odio le persone poco precise e quelle perennemente in ritardo. Amo la puntualità e il silenzio, la Nutella e la Cheesecake. Scrivo per necessità, non sempre le parole riescono a stare dentro a lungo.

Precedente Fire. Noi siamo il fuoco di Dorotea De Spirito - Libreria Traboccante Successivo Il viaggio di Elisabet di Jostein Gaarder - Libreria Traboccante