Il mondo che non vedi di Laura Rocca – Recensione

Il mondo che non vedi di Laura Rocca è il primo libro della serie “Le Cronistorie degli Elementi”!

Ho avuto il piacere di scoprire una saga “Urban Fantasy” completamente italiana e auto-pubblicata! Conosco virtualmente l’autrice di questo libro, e vi assicuro che è esaltante scoprire pian piano come un libro del genere riesca ad uscire fuori.. 

13632850_10209239828346812_100786698_oLaura è riuscita a catturarmi, fin dai primi capitoli, ed è curioso che io sia andata per la prima volta a visitare la città di Venezia poco tempo prima di leggere il libro. Quindi, capite l’emozione di leggere di qualche posto che avete appena visto.

La protagonista di questo romanzo è una ragazza come tante altre che si nasconde continuamente agli occhi di tutti, non si sente accettata, non si vede bella. Dopo essere stata licenziata nel negozio in cui lavorava, per il suo aspetto non perfettamente curato, ha dovuto fare i conti con se stessa, con la sua vita. Non è facile comprendere se stessi a quest’età. Non è facile accettarsi.

L’unica persona su cui Celine può contare è Matteo, il ragazzo che l’ha accolta in casa quando i suoi genitori sono morti. Ma essere accettata da Matteo le sembra naturale, mentre per il resto è tutta un’altra storia.

E se ci fosse qualcosa dietro a questa sensazione di sentirsi sempre fuori posto?

Celine fa una scoperta del tutto inaspettata ma che le cambierà per sempre la vita. Una brutta delusione fa emergere dentro di lei dei poteri, non si rende conto di quello che sta facendo ma, da un momento all’altro si accorge che nuovi arbusti sono nati dalla terra su cui lei ha poggiato le mani. E’ spaventata da tutto quello che le sta succedendo, ma per fortuna non è sola ad affrontarlo, Aiden accorre in suo aiuto.

Tutto cambia per Celine, da diversi punti di vista. Aiden la mette di fronte a delle nuove possibilità. Le permette di scoprire il mondo come non l’aveva mai visto, attraverso gli occhi di Aiden inizia la scoperta di se stessa, della sua bellezza e delle sue capacità.

L’accettazione è solo uno dei temi affrontati nel libro, ma sono davvero tanti quelli che Laura è riuscita a trattare.

L’importanza della famiglia e i sacrifici che si è disposti a fare per il bene dei propri figli e dei propri nipoti.

La lealtà, sembra ormai un valore che non viene più preso in considerazione. Essere leali con le persone che ci vogliono bene, con quelle che credono in noi e combattere per loro, se necessario.

L’amore, l’amicizia e il tradimento, purtroppo bisogna scegliere bene e approfonditamente di chi fidarsi, ma altre volte bisogna anche avere il coraggio di appoggiarsi a qualcuno, perché nessuno riesce a sopravvivere da solo.

E per finire il tema degli elementi della natura, che oggi finiamo per trascurare, ma non dovremmo mai dimenticare l’origine di ogni cosa.

Sono assolutamente felice di essere arrivata alla fine di queste 600 pagine, si leggono velocemente, non sono assolutamente pesanti o noiose, la lettura è molto scorrevole.

La storia è piena di avvenimenti e colpi di scena, non vi annoierete di sicuro. Tutto è descritto nei minimi dettagli a partire dai vestiti per finire alla strutture architettoniche che Celine si trova a visitare. Non ho trovato le descrizioni di vestiti, cene e decorazioni superflue, anzi, ero curiosa di scoprire quale vestito Celine avrebbe indossato questa volta!

Descrivere questo libro non è facile, perché contiene davvero diversi aspetti e tocca molti argomenti. Come ben sapete per me ogni libro deve insegnare qualcosa e credo che questa storia mi abbia portato diversi spunti di riflessione.

Per me è stato un bellissimo viaggio, considerarlo solo un urban fantasy è riduttivo, perché nascosto fra quelle righe c’è molto di più.
Spero di riuscire presto a leggere il seguito!

La Saga

  • Il mondo che non vedi 
  • Il Regno dell’Aria
  • Il Regno del Fuoco
  • Il Regno della Terra
  • Il Regno dell’Acqua
  • Il Regno del Vuoto