I libri del mese di settembre 2017 – Anteprime

19 Settembre 2017 – De Agostini

Un posto chiamato incanto di Susana López Rubio

Nell’Avana seducente e tormentata dagli anni Cinquanta ad oggi, una storia di riscatto e amore impossibile.

Cuba, 1947. Una nave proveniente da Lisbona giunge al porto dell’Avana carica di migranti. A bordo c’è il diciannovenne Patricio, che il suo bagaglio lo porta tutto addosso: un completo di lana, un paio di vecchie scarpe, e una scatola di sardine. Ma la sua vera ricchezza è racchiusa nei cinque “talenti”, che sull’isola lo porteranno a conquistare alleati e nemici: la faccia tosta, un paio di splendidi occhi azzurri, l’inventiva, la giovinezza e la fame. Arruolato come factotum dal fondatore dei Grandi Magazzini El Encanto, Patricio scopre un luogo magico frequentato da splendide donne, milionari e star di Hollywood. E proprio qui, tra le scintillanti vetrine e l’atmosfera esclusiva di El Encanto, incontra l’amore della sua vita, la bella, inquieta e sposatissima Gloria. Separati dalle differenze di classe, dal destino e dalla Storia, i due innamorati si ritroveranno a distanza di anni, grazie alla tenacia dei sogni e al profumo inconfondibile della mariposa.

EDITORE


5 Settembre 2017 – Mondadori

Il mare dove non si tocca di Fabio Genovesi

Fabio ha sei anni, due genitori e una decina di nonni. Sì, perché è l’unico bimbo della famiglia Mancini, e i tanti fratelli del suo vero nonno – uomini impetuosi e pericolosamente eccentrici – se lo contendono per trascinarlo nelle loro mille imprese, tra caccia, pesca e altre attività assai poco fanciullesche. Così Fabio cresce senza frequentare i suoi coetanei, e il primo giorno di scuola sarà per lui un concentrato di sorprese sconvolgenti: è incredibile, ma nel mondo esistono altri bambini della sua età, che hanno tanti amici e pochissimi nonni, e si divertono tra loro con giochi misteriosi dai nomi assurdi – nascondino, rubabandiera, moscacieca. Ma la scoperta più allarmante è che sulla sua famiglia grava una terribile maledizione: tutti i maschi che arrivano a quarant’anni senza sposarsi impazziscono. I suoi tanti nonni strambi sono lì a testimoniarlo…

Su Amazon in pre-order


21 Settembre 2017 – Garzanti

 Cronache di un gatto viaggiatore di Hiro Ariakawa

19 Nana è un gatto randagio che vive di espedienti. Satoru è tanto che vive da solo. Ma fra i due nasce un’amicizia speciale che riempie le loro vite. Fino al giorno in cui Satoru deve trasferirsi e non può più occuparsi del suo gatto. Allora decide di fare un viaggio con lui per trovargli un nuovo padrone. Attraversando un Giappone pieno di colori, profumi e panorami dal fascino infinito, i due incontrano il migliore amico di Satoru da bambino, la prima donna che ha amato e perso, il suo compagno di scorribande delle medie. Ma nessuno può prendersi cura di Nana. Sarà invece quest’ultimo a ricordare loro quali sono le cose importanti, che regalano gioia e serenità. E quando il viaggio è quasi alla fine, il gatto e il suo padrone capiscono che in realtà non possono fare a meno l’uno dell’altro. Vogliono stare insieme, nonostante ci sia una verità che Satoru ancora non ha il coraggio di rivelare.

AMAZON


19 Settembre 2017 – Frassinelli

Le venti giornate di Torino di Giorgio De Maria

Le venti giornate di Torino erano iniziate il 3 luglio di dieci anni prima: la siccità, l’insonnia collettiva, i cittadini che vagavano come fantasmi per le strade del centro storico, le grida misteriose, le statue che sembravano aver preso vita, e soprattutto una orribile catena di omicidi. Poi, dopo venti giorni, tutto era finito, all’improvviso. E nessuno aveva più voluto parlare di quella storia. Dieci anni dopo, un anonimo investigatore dilettante decide di indagare per scrivere un libro su quella vicenda. Perché l’insonnia di massa? E chi erano, e da dove venivano, le mostruose figure di cui troppe testimonianze raccontano? E soprattutto, che nesso c’era tra quanto accadde e la biblioteca che era stata aperta presso la Piccola Casa della Divina Provvidenza? Una biblioteca assai strana, dove non si trovavano i testi pubblicati dagli editori, ma scritti di privati cittadini, che rivelavano i loro pensieri più intimi e profondi, molto spesso terribili, e li mettevano in condivisione con altri cittadini come loro. Non passerà molto prima che il protagonista si renda conto che quella orribile stagione si è conclusa solo in apparenza, e che le forze oscure che avevano scatenato quei drammatici giorni di violenza sono ancora presenti.

AMAZON

I commenti sono chiusi.