Glass Magician di Charlie N. Holmberg – Recensione

Eccoci di nuovo a parlare delle avventure di Ceony, l’apprendista della piegatura.

Dal 24 Marzo in libreria per Fanucci Editore

Se non avete ancora letto il primo libro della trilogia, vi consiglio di leggere prima la recensione di “PAPER MAGICIAN

12443128_10208145708794507_2140732222_nAbbiamo incontrato per la prima volta Ceony e il mago Thane nel primo libro di questa trilogia. Ceony è un’apprendista della piegatura e Emery Thane il suo maestro. Nel mondo descritto dalla Holmberg esistono diversi maghi ognuno specializzato in un elemento, un materiale.

Ci sono i maghi della carta, quelli della plastica, i vetrai, i maghi del metallo e infine gli escissionisti. Quest’ultimi sono i più pericolosi, utilizzano la magia per uccidere, per tagliare la carne e si legano al sangue.

Nel capitolo precedente Ceony ha attraversato, camera per camera, il cuore del suo maestro per sconfiggere la malvagia Lira e per riportare il cuore al suo posto. Lira era la moglie di Thane, ma ha abbandonato tutto per dedicarsi completamente all’arte degli escissionisti, pur andando contro i consigli del marito che cercavano di salvarla.

12721608_10208145710714555_1100292705_nIn questo viaggio all’interno del cuore i sentimenti di Ceony l’hanno sopraffatta, si è resa conto che per il suo maestro non prova soltanto sentimenti di ammirazione e protezione, ma quello che sente è proprio amore per l’uomo che le ha trasmesso la passione per la piegatura.

I poteri della piegatura sono diversi e anche se la carta può essere considerata un materiale innocuo, in realtà nasconde tanti segreti. Ceony non li conosce ancora tutti come il mago Thane, ma impara in fretta.

Le avventure per Ceony non sono finite, anche se Lira per il momento è fuori gioco, ci saranno altre minacce che incombono sulla sua vita e su quella di Emery e quando la carta non è abbastanza ci sarà il potere del vetro che accorrerà in aiuto ai nostri protagonisti. 

La storia è stata molto appassionante, la Holmberg ha creato un mondo davvero particolare, è una storia originale e di certo non avevo mai sentito parlare della magia in questi termini.

12476155_10208145711194567_356426376_nFinalmente il mondo dei maghi e degli elementi è molto più delineato. Nel primo libro ci siamo spostati solo in due ambientazioni, la villetta di Thane e il suo cuore, adesso invece ci siamo spostati nella città e abbiamo conosciuto altri maghi e le sfumature di tutti gli elementi. Anche l’amore che Ceony prova nei confronti di Emery sembra più concreto.

Ma quante regole dovrebbero infrangere? Le relazioni fra allievo e maestro non sono ammesse e Ceony non è nemmeno sicura che Emery ricambi i suoi sentimenti, ma lei non può fare altro che rimanere al suo fianco in cerca di un cenno che possa rivelare quello che prova per lei.

Questa avventura non è ancora finita, e io non vedo l’ora di poter leggere il seguito!

GOODREADSFANUCCI EDITOREl’ANTEPRIMA

Pubblicato il 4 Novembre 2014 da 47North con il titolo originale The Glass Magician

The paper magician trilogy

  1. The Paper Magician (The Paper Magician Trilogy, #1) – LA MIA RECENSIONE
  2. The Glass Magician (The Paper Magician Trilogy, #2)
  3. The Master Magician (The Paper Magician Trilogy, #3) – Inedito in Italia
Recensioni ,

Informazioni su Ale

Aspirante Ingegnere di 24 anni, lettrice e blogger nel tempo libero che diminuisce esponenzialmente. Odio i canditi, la cannella e il cocco. Odio le persone poco precise e quelle perennemente in ritardo. Amo la puntualità e il silenzio, la Nutella e la Cheesecake. Scrivo per necessità, non sempre le parole riescono a stare dentro a lungo.

Precedente Te lo dico sottovoce di Lucrezia Scali - Recensione Successivo La rivelazione (The Maze Runner #3) di James Dashner - Recensione
  • Il primo non mi è piaciuto per niente, ma devo ammettere che l’autrice si è riscattata con questo secondo libro! L’ho letto in pochissimo tempo e ora non vedo l’ora di leggere il terzo – che dovrebbe uscire verso il mese di luglio (:

    • Vale lo stesso per me, sono rimasta spiazzata ad un certo punto del primo libro. O.o
      Continuavo ad immaginare Emery come un uomo molto grande, tipo Silente! ahah