Il diritto di contare di Shetterly Margot Lee – Donne

Una storia vera di tre donne semisconosciute, tre scienziate afroamericane che collaborarono ad una delle più importanti operazioni della NASA a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

La storia della matematica e fisica Katherine Johnson e delle sue colleghe Dorothy Vaughn e Mary Jackson, che aiutarono la NASA nel lancio della capsula Friendship 7 con a bordo John Glenn, il primo astronauta a fare un’orbita completa della terra nel 1962.

15578536_922921921142108_5482903544871356130_nSe John Glenn ha orbitato intorno alla terra e Neil Armstrong è stato il primo uomo a camminare sulla luna, parte del merito va anche alle scienziate della NASA che negli anni Quaranta elaborarono i calcoli matematici che avrebbero permesso a razzi e astronauti di partire alla conquista dello spazio.

Tra loro c’era anche un gruppo di donne afroamericane di eccezionale talento, originariamente relegate a insegnare matematica nelle scuole pubbliche “per neri” del profondo Sud degli Stati Uniti.

Dorothy Vaughan, Mary Jackson, Katherine Johnson e Christine Darden furono chiamate in servizio durante la Seconda guerra mondiale a causa della carenza di personale maschile, quando l’industria aeronautica americana aveva un disperato bisogno di esperti con le giuste competenze.

Tutto a un tratto a queste brillanti matematiche e fisiche si presentava l’occasione di ottenere un lavoro all’altezza della loro preparazione, una chiamata a cui risposero lasciando le proprie vite per trasferirsi a Hampton, in Virginia, ed entrare nell’affascinante mondo del Langley Memorial Aeronautical Laboratory.

Il diritto di contare è quindi il diritto di esistere e di poter svolgere il proprio lavoro, superando la doppia discriminazione della società americana, prima di tutto nei confronti dei neri e in secondo luogo verso le donne.

A Marzo 2017 uscirà anche il film! Ecco il trailer:

I commenti sono chiusi.